A te

Non di rado i ricordi si affacciano di nuovo alla mente.

Struggenti, fanno male, e prepotenti. Come la speranza che avevo di riabbracciarti ancora.

È forte, non può essere così. A noi non succede. Ora chiama e ci dice “è tutto a posto”.

E invece non fosti tu a chiamare.

Tutto cambia. Niente è più come prima.

Fanno male.

Le urla strazianti e le lacrime, di chi sino ad allora credevi invincibile.

E hai dovuto consolare dicendo “basta, dai, vedrai che passa”.

E invece nulla passa.

Il tempo passa.

Ma il dolore e l’amore, quelli restano. Per sempre.

Pubblicato da

Capisci di aver letto un buon libro quando giri l’ultima pagina e ti senti come se avessi perso un amico. (Paul Sweeney)

Scrivimi cosa ne pensi :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...